VOLLEY

Scivolone Kioene in casa
contro Piacenza: 0-3

08/02/2018 08:48

In una partita caratterizzata dalle numerose chiamate di video check non solo dalle due squadre ma anche dal primo arbitro, ad avere la meglio è stata la Wixo LPR Piacenza che raccoglie tre punti importantissimi per la classifica. Troppo fallosa al servizio la Kioene, che ha faticato molto anche in fase di ricezione. Baranowicz ha distribuito bene il gioco, sfruttando Fei e Marshall nei momenti decisivi. Padova incamera invece la terza sconfitta consecutiva che complica fortemente il cammino verso i play off. Al termine del match tutta la squadra bianconera si è subito rinchiusa con lo staff nello spogliatoio, a dimostrazione del periodo no della squadra veneta.

In un inizio di gara caratterizzato da quattro video check che ribaltano le decisioni arbitrali, le due squadre giocano con sostanziale equilibrio (8-8). Il primo break per gli ospiti arriva con l’ace di Baranowicz (8-12) che sfrutta al meglio qualche errore di troppo in casa bianconera. La Wixo LPR fa il suo dovere, mentre i bianconeri faticano in ricezione con coach Baldovin a chiedere time out sul 13-19. Nonostante la Kioene provi ad accorciare le distanze, è il neo entrato Marshall a chiudere 19-25. In avvio di secondo set Randazzo picchia duro al servizio costringendo Piacenza al time out sul 5-4. Dal 9-6 gli ospiti ribaltano la situazione dopo la lunga azione del 10-12 conclusa con l’attacco vincente di Fei. Sul 14-15 Travica rimedia un cartellino rosso per proteste a causa di un video check di palla in-out sul servizio di Nelli, col gioco che poi s’interrompe con il primo arbitro a doversi avvicinare al tavolo del segnapunti dopo un po’ troppa confusione. Marshall è l’uomo in più in questa fase e – proprio come nel primo set – è lui a mettere a segno il 19-25. Nel terzo set Padova si porta avanti 4-1 grazie alle imprecisioni in attacco di Piacenza. Azione dopo azione, i bianconeri subiscono gli attacchi di Fei e il servizio di Cottarelli che trova l’ace del 12-12. E’ un testa a testa fino alla fine quando Cottarelli trova l’ace del set ball (22-24) e il seguente errore di Randazzo che spara fuori la palla del 22-25.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA